CapeHorn

… Noi felicemente pochi. Noi questa banda di fratelli. Che mettono la faccia dove gli altri non mettono neppure un piede. – It ain't over till it's over

Quelli del’54

Cari condomini, Lui è con noi e lotta insieme a noi ed esprime le ansie ed i turbamenti maturati durante anni di dura militanza della e nella  vita.

Non commento, non posso farlo, perché Lui è il groppo di vento, che improvviso ci assale, è il lampo che squarcia d’incanto un cielo garvido di pioggia. Lui è del ’54. Lui è l’amico lontano eppur vicino. Lui è l’anima salva del Pazzificio. Lui è l’unico che basta uno sguardo e le parole son più che superflue. Lui non lo troverete mai all’Ufficio Facce. Ha posto solo nel cuore di questo condomino. Lui parla ed io non commento. A voi la palla, giocatela.

Ebbene ho deciso: quelli del ’54 se non qualcuno cominciano a lasciare indietro qualcosa. E mi protubero e a spiegartela.Un blog può essere, diventare motivo di ansia? Come il libretto d’istruzioni di un qualsivoglia DVDMP3USBLCDPCMODEMNOKIAN70? Pochi giorni fa ho acquistato una Bialetti 2 tz (alla precedente avevo squagliato il manico per un uso improprio) e, udite-udite, il manufatto era accompagnato da un libretto d’istruzioni. Una moka capisci!! una moka che è nel DNA di tutti noi, accompagnata da un foglio di istruzioni. Noi, quelli del ’54, dovremmo cominciare a lasciare qualcosa indietro, anche qualcuno, a volte. "Che tempo che fa", Fabio Fazio, meglio Fazio Fabio per dirla alla Albanese, un arco umano che va da Luigi Pintor a Flavio Briatore, da Gino Strada a Dolce & Gabbana. Da che parte si sta? Belle o brutte, per dirla come molti nostri colleghi, basta che ci sia un buco?
Pochi giorni fa, seduto al bar sottocasa, sorseggiando un caffè, scorro il quotidiano sportivo  "Corriere dello Sport" pontificava sull’infortunio a David Trezequet; mi sono messo a fare i conti di quante partite avrebbe perso fra Champions e Campionato infastidito per la perdita di potenza di fuoco della mia squadra del cuore. Ad un certo punto il lampo: ma quarant’anni fa (1967-1968) se si fosse fatto male Gigi De Paoli per dirne una, o Zigoni (cheval fou da Oderzo Treviso) per dirne due mi sarei mai preoccupato?
Cosa succede? Dov’è che anche noi abbiamo iniziato, accennato una deriva di questo tipo? dov’è che  abbiamo cominciato a non stare più sul pezzo? Ma che scrivo? Metto in dubbio la validità di un mezzo di comunicazione del mio amico, famous man in progress?

Noi quelli del ’54 non lasciamo indietro gli amici 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: