CapeHorn

… Noi felicemente pochi. Noi questa banda di fratelli. Che mettono la faccia dove gli altri non mettono neppure un piede. – It ain't over till it's over

Deliri e Dolori

credo che ora, per te, sia giunto il momento di pagare il conto”.

 Finalmente è arrivato! E a desso, che faccio? Un sudore ghiacciato mi scivola tra le scapole e sento brividi da tutte le parti. Lo schermo con la sua luce azzurrata, ricrea la pagina bianca, delirio e dolore di tutti gli scrittori. Non ho il crampo dello scrivano, ne l’artrosi del dattilografo. Il telefono, la salvezza, l’ancora sicura, il porto che non può che separarti da morte certa.

          Pronto, ci sei …  sei tu … Meno male che ti ho trovato !

          Scii, bronto, chi è… eeeehh

          Ma sono io.  Chi credevi; ascolta ho una notizia bellissima, seppur tremenda.

          Io chi ? Gli abitanti del 45° parallelo, a quest’ora, di norma dormono il sonno e del giusto e dell’ingiusto !!

          Sono io, io ascolta la mia voce ..

          Chi parla è il mio cuore

          Il mio cuore non parla, batte ,piuttosto la notizia  è di quelle esplosive, ho per le mani una cosa troppo, come dire incredibile. No di più,  è…

          Ho capito tutto. Finalmente Laudomia ti ha mostrato le pudenda ed ora pretende, giustamente, che tu giaccia con lei ed ambedue traiate piacere da quell’aggrovigliarsi di corpi in una vertigine di sesso focoso. Tu naturalmente, non sapendone cosa fare del tuo gruppo idraulico secondario, ti sei portato a consigliarti con me.

          Laudomia. Chi è Laudomia ? La dovrei conoscere, rientra nelle nostre amicizie ??

          Conseguenza infausta di un mercato carnale, che non avrebbe dovuto consumarsi. La tua donna vuole farsi trombare e tu non sai: né perché, né da dove iniziare.          Giusto ??!!!

          No! Piuttosto, senti qua, mi è arrivato l’”incipit” da FireArrow !

          Ah sì, comprato su eBay ?? Montagna d’insipienza, ti ricordo che sono le tre del mattino, la mia cordialità si è esaurita e mi sorge spontaneo, il mandarti in luoghi appropriati per far mercimonio di luoghi corporali a te cari, anzi i più cari. Ora vuoi spiegarti, oppure lo faccio ?

          Ah sì, scusa l’ ”incipit”. Ma no non l’ho trovato su BaiBai, mi sono iscritto ad una sorta di concorso letterario e tu devi iniziare il tuo racconto prendendo spunto dalla chiusa di quello precedente. Pensa si chiama “Domino”. Sì il concorso.

          A questa tua nuova, il Gran Simpatico, mi si è messo in agitazione. Ho i nervi che dalla gioia, mi fan la ola. Mi freme il piloro, che sento danzante in una “java” irrefrenabile ! E ALLORA ?

          Allora è terribile tutto ciò !

          Ma allora gli alieni ti hanno fatto visita e hanno avuto la prova provata, che i guai della polluzione mondiale, risiedono satanicamente in te ! Vogliono esorcizzarti ! Hanno fin  d’ora il mio appoggio e la mia compressione.

          No, MALEDETTO, sta a sentire una buona volta ! Non so cosa scrivere, come cominciare da quell’incipit e poi non ti permetto di dire alcunché di maligno su FireArrow. Guai a te sai, guai a TE!!

          Primo, non conosco FrecciaInfuocata, quindi lungi da me ogni possibile malignità sulla sua persona; ripeti un po’ l’incipit o la chiusa …. Insomma, la frase…

          Allora : credo che ora, per te, sia giunto il momento di pagare il conto”.

          Ottimo, grandissima chiusa. E’ giusto che tu paghi il conto. Adesso vengo lì, con una vanga e ti vango la “salle a manger”.

          Lascia perdere la mia dentatura. Senti, piuttosto ma perché, non ha scritto che so: “Era una notte buia e tempestosa”. Io avrei potuto continuare con: “… E il Barone Rosso, appoggiato al suo triplano, guardava  i lontani bagliori della battaglia, che si consumava sulle rive della Somme e …”.

          E Woodstock, intanto, al Circolo Ufficiali,  lumava le pupe !! Bello, veramente bello,  con Charlie Brown, che faticosamente avanza nel fango incurante delle pallottole e Linus che spazza il campo di battaglia con la mitraglia, mentre Lucy, nell’Ospedale prepara le bende per i feriti !

          Ma è magnifico …  e continua come? Aspetta che prendo un notes così mi appunto le fasi salienti del racconto. Continua, continua pure.

          Continuo. Continuo SI’! Buona notte, monumento crisoelefantino allo sperpero di materia grigia.

          Ma come buona notte, ti prego parliamone ancora !! Cappuccino e brioches li pago io!!

Click. La telefonata si è interrotta.

 E adesso ?

 Dunque vediamo : credo che ora, per te, sia giunto il momento di pagare il conto”. Il Generale tutte le sere glielo ricordava, per scaramanzia. Intanto era una notte buia e tempestosa e il Barone Rosso ……

Questo è quanto ho scritto e lo trovate postato nel blog di  L & L (L’indirizzo esatto  è in Pubblicità Progresso)

Tanto mi son sentito in obbligo per quanti non hanno letto, si son ripromessi di farlo, non sapevano, non si ricordavano e poi soprattutto mi piace riproporlo. Mi son divertito a scriverlo, spero che vi divertiate a leggerlo.

Noi, quelli del ’54

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

2 pensieri su “Deliri e Dolori

  1. llauraa in ha detto:

    …infatti mi hai fatto sorridere per tutto il tempo.
    Ciao Capeh, sono passata a darti un saluto veloce.. mica mi posso dimenticare di te :)))

    dobranoc…good DREAMS…
    Insomma, buonanotte e domani torno con più calma 🙂

    ciao cià!!!

    Laura

  2. llauraa in ha detto:

    Ciao:)

    Laura

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: