CapeHorn

… Noi felicemente pochi. Noi questa banda di fratelli. Che mettono la faccia dove gli altri non mettono neppure un piede. – It ain't over till it's over

Cari ospiti, il vostro vagabondo, per non farsi mancare ancora un’altro delirio, ha pensato bene di partecipare ad una nuova avventura.

Quello che trovate sotto sono i primi passi in un nuovo mondo

Io mi sto divertendo.

Dei molti splendori …

Cari coccoinomani, che quì, vedo riuniti in numerose frotte e tutti desiderosi, almeno lo spero ed auspico, di lasciare traccia di se.

Per l’appunto, onde placare il desiderio, mi accingo ad’ imbrattare queste candide pareti, che con maestria, solerzia e gratuità, nello spirito di libertà di pensiero parola ed azione, che contraddistingue la nostra Ospite; queste pareti, dicevo, sono state erette a nostra completa disposizione. Quì troveremo di che destreggiarci nei labirinti della poesia moderna, nella passionalità di mottetti amorosi, nella semplicità armonica dei sonetti, oppure trarremo il nostro piacere nello stendere frasi narrative, a volte dolci e mielate, altre saranno dure ed incalzanti, altre seriose e colme di forti essenze cerebrali.

Oppure saranno quattro fanfole come queste, giusto perchè nella vita, una leggera linea di pazzia, renderà la stessa più lieve.

Ma non dimentichiamo perchè siamo qui e cosa ci spinge a radunarci a coorte.

Sì, non possiamo dimenticare la Coccoina !

Chi, diciamolo anche con protervia suvvia, è stato chiamato ad esserne geloso custode? .

Chi ne è, senza ombra di dubbio l’ alchemico conservatore dei segreti che si celano, tra le setole ruvide del pennellino.

Chi, se non noi, può senza tremare, osservare e trarre auspici, da quel niveo candore mandorlato ?

Chi , nella lontana e non per questa dimenticata infanzia, non si è impiastricciato le mani con quella burrosa sostanza ?

Dei presenti, chi nega queste evidenze, si levi e scagli la prima pietra.

Se lo fate sarete posti al di fuori di questo consesso, e gettati là dove c’è pianto e stridor di denti !

Sì miei cari, quelli devoti alla nivea pasta, son malmostosi e di molto !!

Ma sicuro, che nessuno di voi, portatori sani di quei lucidi barattolini, che evocano fanciullesche emozioni, siete lanciatori di pietre; a voi giunga il mio saluto, l’auspicio di faconde ed emozionanti creazioni letterarie sotto lo sguardo benigno e fausto del barattolo che unisce. in virtù della sua stessa essenza.

Viva la Coccoina e i suoi fieri ed impavidi Paladini !

Quelli,del ’54

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

5 pensieri su “

  1. RedPasion in ha detto:

    solo un saluto alla …
    COccoina:)

  2. melogrande in ha detto:

    Ho smesso di sniffarla molti anni fa, non risospingerci al vizio…

  3. capehorn in ha detto:

    @ Red = grazie sempre graditi e per l’occasione anche profumati, “quelle finesse”
    @Melogrande = necesse, oportet, prodest
    CapeH

  4. llauraa in ha detto:

    io non la sniffavo 🙂
    Però la mangiavo…alle elementari :))
    Era così buona……
    Buonanotte Capeh e non ti intossicare di coccoina ….
    bacio
    Laura

  5. capehorn in ha detto:

    Ah, buongustaia golosa :-))
    CapeH

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: