CapeHorn

… Noi felicemente pochi. Noi questa banda di fratelli. Che mettono la faccia dove gli altri non mettono neppure un piede. – It ain't over till it's over

Dell’Adulazione

Cari amici, ospiti graditi, compagni e sodali delle mie scorribande, benvenuti a tutti voi. Con immenso piacere vi accolgo qui, tra queste umili stanze, che spero vi siano gradite nella loro austera, ma calda, accoglienza.Come avete avuto occasione di leggere, ecco un primo e palese esempio di adulazione. Avrei potuto essere colloquialamichevole “ buongiorno, amici , benvenuti nelle mie stanze” , giovanile e sbarazzino “Ciao raga, come butta ?” oppure semplicemente formale “Buon giorno, carissimi amici”. Ebbene non vi avrei adulato. Non avrei compiuto il primo passo per attingere alla vostra benevolenza, per rendervi bendisposti nei miei confronti e per ciò che vado scrivendo. A proposito dell’adulazione e delle varie forme in cui si declina, L’Ufficio Facce, interrogato a proposito, ha addotto delle deboli quanto inconsistenti scuse, sull’impreparazione sua riguardo l’oggetto esaminato e per tanto è stato posto in castigo e a lui verrà somministrata una dose d’indignazione, tale quale quella in uso tra i politici. Così impara ad essere impreparato.Cos’è l’adulazione? Noi ci siamo battuti contro la stupidità, bene di consumo, per l’indignazione, per la libertà di pensiero e di parola, ci siamo inalberati contro le ingerenze, da qualunque parte provengano e sotto qualunque bandiera si ammantano; però l’adulazione, non l’abbiamo mai presa in considerazione. Lasciata negletta in un angolo, a coprirsi di polvere, senza sapere che è una delle monete che spendiamo, secondo capacità, più volentieri e più di frequente. E’ un difetto e al contempo un pregio, di cui neghiamo l’esistenza nel nostro vivere. Pregio perché in fondo ci conduce su una via, sì con buche e ostacoli, ma se ben applicata, modulata giusta, ci rendiamo conto che aiuta e ci svia da impacci ed impicci. Essere adulatore o farlo, attenzione alla sottile differenza, è arte che non si apprende in un sol giorno. Non si nasce “imparati”, in quest’arte. Occorrono tempo, impegno, applicazione attenta e scrupolosa. Vediamo perché!

L’adulatore convinto, tetragono, direi “integralista” è quello che Luigi XIV bollò in questi termini “ T avrei apprezzato di più, se mi avessi elogiato di meno”. Rivolgendosi a Racine, non a uno dei tanti lacché , che bivaccavano a scrocco a Versailles.L’integralista, vive e respira della vita e del fiato del suo idolo, non accetta termini di paragone, se non con i grandissimi della storia precedente. Oppure crea egli stesso degli iperbolei simulacri; è disposto senza pudore alla divinazione del “capo”.Ma così facendo rivela, un’indole viscida e immonda. E’ incapace di vivere se non simbioticamente, non accetta confronti sul “capo”, anzi dei  di lui pregi, ne asalta tutti gli aspetti positivi, anche ingigantendoli fuori misura, dei difetti, oltre a non parlarne, se lo fa, e lo fa, ne dice in privato ed in termini sprezzanti e disgustati. Il livore  di un primato, che non è riuscito a raggiungere se non filtrato attraverso il carisma dell’adulato, fa dell’adulatore in specie, un frustrato roso da invidia, esacerbata ma repressa, tanto che domani, ove l’adulato abbia a cadere, immediatamente, si riproporrà tale e quale al vincitore. Perché è profondamente incapace di vivere, se non attraverso un “capo”, da blandire, da adulare, da incensare. Per me il più disgustoso esempio.

Poi c’è l’opposto. L’adulatore candido, colui, che vede l’adulato, come faro, che gli rischiara la vita. Un modello da seguire per ottenere e arrivare ai traguardi che si è fissato. Ha un progetto, ha una vita autonoma e l’esempio che l’adulato da, lui lo segue, imitandone il più possibile lo stile, a tutto tondo. Sa che l’adulazione è un valore aggiunto, sa che adulando, ungendo, titillando certi tasti, non potrà che ottenere dei benefici e la sua riconoscenza sarà grande ed eterna. Tale per il prossimo adulato, che gli permetterà di mantenere quel “trend” di cui è abituato. Almeno questi ha una vita, respira in maniera autonoma. Nel momento dell’oblio, potrà ricordare, con una qualche indulgenza i bei tempi andati. Sarà di breve durata quel sentimento, sia chiaro, ma lo avrà. In questo caso ho un sapore meno acre in bocca, ma guardo costui con occhio corrusco.

Sì mie cari, mi sento più vicino a Marc’Aurelio che non a Nerone.Debbo concordare con Huxley che sosteneva che la presenza di tanti parassiti era dovuta alla bontà del sangue. Così pure Nietzsche, che ricordando Darwin, sosteneva come la specie più evoluta, ospitasse più parassiti.

L’adulatore, quindi vive meglio, se sa adulare, modulare con sapienza la sua piaggeria. Le strade sono meno acclivi, si è circondati da un maggior numero di persone, perché trovano la vostra compagnia piacevole e dispensatrice di endorfine e serotonina, in grande e di buona qualità.

Attenti però che chi di adulazione colpisce, di adulazione perisce.Quindi nel rande circo della vita l’adulazione è come miele, che però alla lunga diventa di sapore stucchevole, si cristallizza e assume un colore sgradevole. Come tutti i sentimenti umani ha una scadenza bene precisa.

Occhio all’etichetta.

Noi, quelli del ’54

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

10 pensieri su “Dell’Adulazione

  1. CurlyzTerron in ha detto:

    ecco vedi…a me gli adulatori (altrimenti detti “lecca culo”) fanno proprio ribrezzo!
    L’adulazione è la peggior forma di opportunismo esistente in natura!

  2. capehorn in ha detto:

    @ Curlytz = Anch’io , l’ho già detto.
    Però, a volte, perché non cedere alla tentazione …

  3. cristinabove in ha detto:

    ho un chilo di sciolina, interessa?..
    🙂

  4. capehorn in ha detto:

    @ cristina = Ecco spiegati i filosofi di famiglia

  5. redcats in ha detto:

    I più sinceri complimenti per questo complesso, dotto, profondo, interessante exurcusus sull’adulazione, scritto da una persona di intelligenza e sensibilità, nonchè cultura rimarchevoli, condito da un apprezzabilissimo senso dell’umorismo, espressione di un autore ricco di doti che lo fanno brillare nel cielo di splinder di luce certo più splendente rispetto alle numerose mediocri stelline, etc.etc…………Esempio per mille e mille bloggers, imitato, non raggiunto,etc.etc………
    Redcats

  6. castoretpollux in ha detto:

    Sono piegato…mi sa che sto pezzo lo stampo e lo appiccico al muro…

    Al di là della verità che si cela dietro la modalità descrittiva, m’ha fatto morire dal ridere…

    In certe parti mi sembra il monologo che fa V (for vendetta)…la vicissiture verbosa hihihi…

    bello comunque…

  7. capehorn in ha detto:

    @ redcats = Non so se hai appreso l’arte, leggendo il mio post, oppure sei … imparato di tuo !
    Complimenti.

    @ dioscuro = Non appicciacare nulla da nessuna parte. Quando hai voglia di fanfole, ripassa e rileggi.
    In più hai la possibilità di trovare qualcosa di nuovo.

  8. cristinabove in ha detto:

    ri-risposta
    carissimo, se vuoi farti qualche giro in blog scivolosi, te ne potrei indicare un paio. però bisogna premunirsi almeno di segatura per non correre il rischio di affogare nella saliva…

  9. Wolfghost in ha detto:

    Credo che il centro del tuo post sia racchiuso in questa frase: “L’adulatore, quindi vive meglio, se sa adulare, modulare con sapienza la sua piaggeria.”
    Questa vale sia se l’adulazione e’ “sincera” (ovvero se l’adulatore stesso crede in cio’ che sta dicendo) che se e’ “falsa”, fatta apposta per averne un qualche ritorno.
    Paradossalmente pero’, la “modulazione” riesce meglio al secondo, in quanto il primo e’ inconsapevole dell’adulazione che sta perpetuando 🙂

  10. capehorn in ha detto:

    @ wolfghost = chapeau !! 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: