CapeHorn

… Noi felicemente pochi. Noi questa banda di fratelli. Che mettono la faccia dove gli altri non mettono neppure un piede. – It ain't over till it's over

E poi …

E poi bisogna aggiornare il blog. Sì perché se uno passa di qua, sono giorni che rilegge sempre gli stessi. Mai una novità, un colpo d’ala. Macché, la solita menata sul rugby.
Mò basta!
Già, aggiornare. La fai facile. Si fa presto dire aggiorna. Aggiorno cosa? Su cosa? Mi metto in polpe e discetto sui massimi sistemi social politici. Espongo la teoria del bosone quantico? Relaziono compiutamente sulle ultime novità riguardo la stupefacente vita del gatto Ligabue? Sulle origini dei miei disturbi riguardanti svariati episodi di pavor nocturnus? Con, naturalmente, dovizia di particolari.
Oppure potrei dilungarmi in un’agiografica disamina della bellezza e morbidezza della pennellata e l’accurato accostamento, ton sour ton, del porpora 194 e 198, che Artemisia, la mia, sta utilizzando per le sue opere natalizie.
Potrei fare tutto ciò e l’esatto suo e, perché no, mio, contrario.
Cioè potrei … ma a voi non è mai venuta la voglia di fare un post, come dire … a cazzo!!
Con l’uso approssimativo della sintassi (In verità la balbuzie in proposito, non mi è mai mancata), il pressapochismo lessicale oculatamente utilizzato con qualche evidente orrore di grammatica. Congiuntivi e condizionali adoperati in un’orgiastica e dionisiaca operazione di totale abbandono di casi e numeri.
Io ne ho una voglia, sapeste.
Il desiderio sottile di iniziare a parlare della “Summa” tommasea  e, seguendo la paranoia del pensiero, infilarci, random, la ricetta della trota al cartoccio.
Così nella più totale indifferenza logica.
Oppure parole zeppe di litoti, zeugmi e utilizzo smodato di perifrasi e perifrastiche.
Usare anche l’acrostico (Mi piace la parola). Ah dimenticavo, perché privarsi della gioia di qualche chiasmo. Così; tanto per gradire meglio l'inevitabile gastrite successiva.
Tutto senza scopo, anzi con quello patetico della sorpresa.
Poter sentire (Ah, potessi) : “Però, che arditezza. È evidente il ritorno al futuro. Iconoclastico, dal sapore rozzo, ma pregnante. L’uso barbaro di una lingua, che si sta imbarbarendo e quasi la sua, è l’azione di un Sansone che vuole seppellire se e i Filistei, che imperversano e perseverano nella distruzione della nostra nobile lingua. ”.
Però, non sarebbe neppure lontano dalla realtà quest’altra frase: “ Hai il numero della moglie di questo demente. Dobbiamo assolutamente avvertirla del precario equilibrio mentale del marito, affinché intervenga prima dell’irreparabile. Sempre che l’irreparabile non sia già avvenuto. ” .
Ecco, stendere un post così.
Questo perché in fondo è difficile scrivere, quando non si sa cosa scrivere. Quando quell’urgenza è scemata. Vuoi per il tempo tiranno, vuoi perché i pensieri migliori vengono nelle ore più disparate e mai che ci si possa fermare un attimo, mai che si possano prendere opportuni appunti. Nel momento di passaggio tra veglia e sonno arrivano le illuminazioni. Le idee che farebbero grande un post. Epocale direi; roba da 60/70 commenti così, senza alcuna fatica.
Quelli che volentieri si citano e si ripropongono agli altri.
Per questo improvviso vuoto, cosa propongo invece: un post a … cazzo!
Nella speranza che riesca a demolire quest’apatia d’ idee, questa afasia letterale.
E’ vero, gironzolo, lascio commenti con alterne fortune, ma di scrivere non mi passa manco “pa’ ‘a capa ”.
Nell’archivio ho degli abbozzi, invero indegni financo della carta da formaggio.
Neppure da utilizzarsi per un post-it; questo per dire della mia attuale situazione.
Ho anche cose pubblicabili, ma non ora perché fuori luogo, fuori testo, fuori tempo.
Non ci azzeccano per nulla.
Meglio questo post a … cazzo.
Così mi tolgo la voglia.
Non voglio immaginare la vostra, dopo aver letto tutto ciò.
Non so se siete arrivati in fondo e se lo avete fatto è stata curiosità, pietà o anche voi vi siete domandati: “Voglio proprio vedere dove vuole arrivare. “ (Il Principe docet).

Io però mi sono tolto un peso.
In attesa di tempi migliori.

 
P.s.  So di certo che Tommaso era di Aquino. Fu fatto Santo e Dottore della Chiesa. Il ricordo della sua “Summa Theologica” si perde nella notte dei miei studi superiori.
Della trota al cartoccio potete leggere su di un qualunque libro di ricette.
Personalmente uso anche un paio di bacche di ginepro schiacciate.
Il palato è mio e lo maltratto come meglio mi aggrada.
 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

21 pensieri su “E poi …

  1. melogrande in ha detto:

    L' Aquinate allo scriptorium mentre redige la ricetta, successivamente inclusa nella sua "Summa Culinaria.

  2. melogrande in ha detto:

    Mentre i confratelli attendono con impazienza l' apertura del refectorium…

  3. capehorn in ha detto:

    @ 1 e @ 2 = mentre il monaco Aiden, ignaro, attende alle orazioni e ad altre opere di pietà spirituali e corporali, immagino?

  4. melogrande in ha detto:

    Ehm, non esattamente, temo…
    Non fa altro che leggere e rileggere il Cammino delle Verità !!!!

  5. capehorn in ha detto:

    @ 4 = Piacioso !

  6. mezzastrega in ha detto:

    io il ginepro lo metto nel bollito e nello spezzatino, così (a cazzo?)

    E' un virus diffuso questo della difficoltà a scrivere… faremo gli anticorpi, prima o poi.

  7. capehorn in ha detto:

    @ 6 = anche nell'arrosto. E' una delle morti sua.
    Anticorpi, dici?
    Forse rimettere in circolo la curiosità, potrebbe aiutare… Forse…

  8. feritinvisibili in ha detto:

    Il basone quantico mi piace assai Capeh, dicci almeno se si mangia, si beve o che ci si fa?

  9. azalearossa1958 in ha detto:

    A volte, anche il non sapere di che scrivere, porta a scrivere cose pregevoli!

  10. maubauis in ha detto:

    disegna! 😀

  11. brumbru in ha detto:

    Ehhhhh, per così poco… se le serve per sfogarsi, faccia pure.
    E se tanto mi da tanto… vedrà, prima o poi io scriverò un post in italiano.

    p.s.: anche io penso centinaia di post… ma poi me li dimentico. Se sia l'avanzata senilità o mia caratteristica precipua, non saprei. Ma sappia che le sono vicino. Non più del dovuto, s'intende. Non ho ancora dimenticato che non mi piacciono gli uomini.

  12. Zaagsel in ha detto:

    ma a voi non è mai venuta la voglia di fare un post, come dire … a cazzo!!

    a me personalmente tutte le volte che scrivo qualcosa sul blog

    quanto alla trota al cartoccio … beh è una ricetta che adoro anche se con la variante ginepro non credo di averla mai assaggiata

    in conclusione: l'ho letto tutto, non per pietà, né per curiosità … probabilmente per inerzia … si comincia e si va a vanti fino in fondo … inoltre credo di averne percepito un 40% del significato il che mi eleva al rando di "qualcosa capiscopure io" e mi ritengo piu che soddisfatto.

  13. dorame in ha detto:

    Io leggo sempre tutto, i blog che nn mi interessano non li leggo affatto…magari si passa di qui solo per dire Ciao ….

  14. Lillopercaso in ha detto:

    Vedi mo', ora so cos'è un litote, un chiasmo e, soprattutto, uno zeugma, con cui mi capita spesso di fare i conti!

  15. mulisinasce in ha detto:

    "Cioè potrei … ma a voi non è mai venuta la voglia di fare un post, come dire … a cazzo!!"……mica solo un post! Il desiderio di leggerrezza in certe giornate straborda 🙂
    ps nel pesce al cartoccio io metto l'origano e le patate poi lo infilo sotto la cenere del camino.

  16. Zaagsel in ha detto:

    nel pesce al cartoccio io metto l'origano e le patate poi lo infilo sotto la cenere del camino

    mulisinasce sappi che ti amo

  17. capehorn in ha detto:

    @ 8 = sinceramente ne so una bella cippalippa dal bosone quantico. Ma sai la finezza di millantarne il sapere. Fa fine e non impegna più di tanto. Crdo che un fisico teorico ne sappia l'uso, il consumo e anche l'abuso del bosone. (Che detto in ter nos fa parte delle particelle subatomiche e lì mi fermo)

    @ 9 = pregevoli? 
    Grazie e questa volta il caffé tocca a me. Non ottimo come il tuo ma la sua  porca figura la fa.

    @ 10 =  ma sei fuori? C'é chi lo fa meglio di me e sappiamo tutti chi é
    Al massimo traccio graffiti e neppure paleolitici.

    @ 11 = Duca Conte, rimanga pure dov'é che apprezzo lo stesso la sua vicinanza .  Ma sì, dai, in fondo qualche stupidaggine acclarata bisogna pure scriverla. Quanto la memoria, diciamo che é : manchina.

    @ 12 = Zaag, lo so … come so che hai capito più del 40% di quello che ho scritto. Altrimenti ….

    @ 13 = Ciao Dora. Che bello vederti e leggerti. Mi fa sempre piacere. Se passi e non vuoi commentare o non ti vengono le parole, lascia anche solo un punto, una virgola. So che sei passata. E' un modo come un'altro di direci che non ci siamo dimenticati.

    @ 14 =  e tornano i conti che fai ….  ?
    Dimmi di sì, altrimenti non dormo di notte.
    Vuoi questo? Non credo proprio!
    A proposito: come va ad acrostici?

    @ 15 = quella voglia strabordante, lo é perché il momento é così cupo, purtroppo. !
    Inverce di fare cose a … si preferisce scrivere un po' a … 
    Ci si libera almeno 

    @ 16 = ecco va a finire che divento una sorta di paraninfo.

  18. anneheche in ha detto:

    Se si vuole scrivere, si superano le barriere del tempo 🙂
    P.S. ho visto un filmato sui tutti neri

  19. capehorn in ha detto:

    @ 18 = se uno vuole, sì..
    ps: l'ultima volta che li ho visti stavamo masticando la Scozia.

  20. Lillopercaso in ha detto:

    Con gli Zeugmi?  Macché! Fino a ieri rivoluzionavo la frase, ma ora che col nome hanno acquistato dignità… 
    Aggiungerò la nota:  Zeugm. poetico

  21. capehorn in ha detto:

    @ 21 = in me batte un cuore fanciullo !!!   

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: