CapeHorn

… Noi felicemente pochi. Noi questa banda di fratelli. Che mettono la faccia dove gli altri non mettono neppure un piede. – It ain't over till it's over

Il giorno dello sciagurato

Dopo San Valentino, risaputa festa degli innamorati, e il successivo San Firmino, festa di chi fa della solitudine occasione o motivo di dispiacere, ecco che arriva la giornata internazionale del gatto.
Giornata per la quale i gattofili di tutto il mondo sentono gratificato al massimo la loro azione in favore del gnaulante amico.
Vista l’occasione, in famiglia ci siamo posti il problema e dopo l’inevitabile “brain strorming” a proposito, abbiamo sottoposto la lista dei festeggiamenti al festeggiato.
Il quale, con magnanimità e con la squisitezza del carattere che lo contraddistingue, oltre a non filarci neppure di pezza, ha continuato imperterrito a svolgere le proprie mansioni di fine inverno.
Dormire, mangiare, uscire ed episodicamente, scassare i marroni al primo che torva.
Ebbene sì Maicio I° detto il Ligabue, gatto rock e interista, oramai inevitabilmente ovale, della festa mondiale dei gatti gliene ha importato una cippa diplomata.
Anzi ultimamente ha aumentato la sua sfrontatezza e la sua neghittosità nei confronti dell’intero mondo conosciuto, conoscibile e in via di accertamento.
L’ultima è fresca della mattinata. Dopo aver poltrito tutta la notte sul piumone d’ordinanza, che abbiamo necessariamente approntato per i sui sonni notturni, sul nostro letto; e dotando il medesimo piumone di asciugamano di un tenue celestrino (lo trova confortevole e rassicurante, mentre colori accesi lo disturbano) si è degnato con calma e sussiego di levarsi e abbandonare la comodo posizione affinché, noi poveri umani potessimo fare il letto come galateo comanda.
Si è pasciuto con dovizia, ma poca sobrietà ed infine ha seguito con molto interesse le faccende donnesche di Artemisia, la mia. Aspettava solo il momento per rotolarsi sul pavimento ancor umido, odoroso di candeggina e sollazzarsi inebriandosi di quell’odore.
La candeggina e derivati, per lui é il richiamo della droga. Anzi è la sua personale droga. Ne snifferebbe a sfondarsi. Ha scoperto la confezione che Artemisia, sempre la mia, utilizza per le pulizie del pavimento e non passa giornata che lo si scopra con il naso attaccato al collo, mentre ne usma l’effluvio. Imbarazzante.
Dopo di che, dopo cioè essere stato allontanato dal pavimento pulito con l’inutile ammonimento: “Liga, via di lì” si è diretto prima nel luogo delle sue primarie delizie. Il piumone, poi invero disturbato e infastidito dalla mia presenza, in quanto intento a cambiar le tende (L’altezza aiuta e le cambio senza l’aiuto della scala), poi dal ronzio dell’aspirapolvere, ha deciso di uscire, data la bella giornata.
Dove si è diretto secondo voi? Ma sul tetto del vicino, vi rispondo e non contento dell’acrobazia, notata una finestra, lasciata aperta scopo arieggiamento dei locali, lui infischiandosene nell’ordine: della privacy, della violazione di domicilio, dell’effrazione perpetrata, in quanto si è aiutato con la zampa ad allargare il pertugio, del reato di spionaggio (ha osservato immagino compiaciuto l’arredo tutto) ha gironzolato bel bello in casa altrui.
Artemisia, la mia lo ha pregato di uscire apostrofandolo come sciagurato, lazzarone e perditempo; quindi gli ha ingiunto di abbandonare immediatamente l’altrui abitazione e di non farlo mai più nel tempo a venire.
Tutto questo, non con il fil di voce che tutti si aspettano, bensì commentando e commerciando a guisa di casalinga al mercato del pesce.
Insomma, tutto il vicinato ha saputo dell’ennesima prodezza del cialtrone, che continua a ospitarci.
Tronfio per l’impennata d’ingegno avuta, non solo si è ripasciuto con grazia e dovizia, ma ha preteso di essere pure satollato di vizi e grattini, alla qual cosa sono stato obbligato se volevo proseguire nelle mie faccende di cucina. Naturalmente, al famigliare acciottolio delle stoviglie e delle padelle, si è sistemato sul tavolo e ha atteso gli eventi, con la postura classica di chi pièta un boccone. Quello che lo salverà dall’immanente morte per fame. Mi guarda e gli leggo sul muso un ghigno beffardo, un sorriso sardonico, tale da essere naturalmente interpretato univocamente: “Ti sto prendendo per i fondelli e ne godo come non mai”. Poi alza la zampa e la agita come per dire: “Vieni un po’ qui.” Conosco il richiamo e il suo significato: “Grattami dolcemente sulla testa”. Così, con il mestolo in una mano e l’altra a dispensare grattini, sono stato immortalato dallo sguardo di Artemisia, la mia.
Mi ha guardato, ha scosso lievemente il capo: “Siam messi male, molto male”.
Al cialtrone il sorriso si è allungato e disteso.
Al prossimo anno. Alla prossima giornata internazionale del gatto.
 

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

24 pensieri su “Il giorno dello sciagurato

  1. Ma sono fatti con lo stampino, gli infingardi quadrupedi prossimi alla morte per mancanza di cibo… 🙂

  2. 🙂 …hanno la capacità di ipnotizzare chiunque e di trascinarlo nel loro mondo fatto di elegante indifferenza; bastardi! Per questo li amo!

  3. Senza festa del gatto potremmo anche vivere…
    Ma senza i nostri sfrontati felini, come camperemmo? 🙂

  4. Che bel quadretto … come l'avete viziato il piccolo dittatore !!!  … sei tenero mentre cerchi di comunicare con lui … ehh si sanno far capire !!!!comunque anche i miei "padroni" sono sensibili alla candeggina … non c'è nulla da fare … se scoprono dov'è rischiano di passarci mezza giornata …
    certo a loro della festa del gatto non frega una beata cippa … le feste non sono mai per il festeggiato ma x gli invitati … infatti essendo l'autoinvitata mi son divertita a fargli una pappa diversa …  

  5. Chissà perché, anch'io ho postato sul mio spazio su blogger una poesiola che s'intitola gatti al sole, con l'immagine di una gatta che avevo una quarantina di anni fa. Evidentemente il giorno del gatto si sentiva nell'aria.
    Oggi sono defelinizzato: i gatti per me sono solo ricordi, belli e brutti, quando morivano, perché queste divine e diaboliche creature hanno purtroppo la cattiva abitudine di andarsene troppo presto.

  6. drogato di candeggina??? ti giuro, è il primo che sento
    ma che ridere !!

    🙂

  7. Graffio ha festeggiato ponendo fine alla giovane vita di un bellissimo merlo
    Noi non abbiamo gradito ma lui ovviamente se ne frega

    … la candeggina … devo provare …

  8. i gatti hanno una capacità di farsi i cazzi proprio che io invidio follemente!!

  9. Ecco un racconto così è proprio come un quadro. Tu, Artemisia, il Liga e l'intero circondario, leggere è stato come vedervi e sentirvi.
    Bellissimo Capeh.

  10. E' vero, Hannah ha ragione: vi ho proprio immaginati!!

    Ma non ho capito se Zaag, la candeggina, vuol provarla sul gatto
     o su di sè

  11. I gatti non si interpretano (nè, dal canto loro, si disturberebbero a dare spiegazioni).

    Rendono il mondo un posto più bello, e che ciò basti.

    Il gatto andava qui e là
    E la luna girava come trottola,
    E il parente più stretto della luna,
    Il gatto strisciante, guardò in su.
    Il nero Minnaloushe fissava la luna,
    Perché, per quanto vagasse e gemesse,
    La luce fredda e limpida nel cielo
    Turbava il suo sangue animale.
    Minnaloushe corre fra l'erba
    Alzando le sue zampe delicate.
    Vuoi ballare, Minnaloushe, vuoi ballare?
    Quando s'incontrano due parenti stretti
    Che c'è di meglio che mettersi a ballare?
    Forse la luna imparerà,
    Stanca delle mode di corte,
    Un nuovo passo di danza.
    Minnaloushe striscia fra l'erba
    Di luogo in luogo illuminato dalla luna,
    La sacra luna sul suo capo
    E' entrata in una nuova fase.
    Lo sa Minnaluoshe che le sue pupille
    Passeranno di mutamento in mutamento,
    Che vanno dalla tonda alla lunata,
    Dalla lunata alla tonda?
    Minnaloushe striscia fra l'erba
    Solo, importante e saggio,
    E leva alla luna mutevole
    I suoi occhi mutevoli. 

    W.B. Yeats, naturalmente…

  12. Lodi lodi lodi al gatto Liga rock interista (come quello vero), però se è diventato ovale colpa tua jè….sarà a causa di un'altra inclinazione…non è che ci giochi a rugby con la povera palla di pelo, no?? =P

  13. Adoro la filosofia dei gatti, e credo di esserne anche un pò invidiosa.
    Quando la vita si fa dura, schiacciano un pisolino e credo che siano convinti che l'unica funzione degli umani sulla terra sia prendersi cura di loro. Sono proprio dei filosofi ! Ricordate il gatto filosofo di "Alice nel paese delle meraviglie"? "Potrei sapere per favore", chiese Alice, "da che parte posso andare?""Tutto dipende da dove vuoi andare!", rispose il gatto.

  14. Micia, in quanto femmina e quindi più ruffiana festeggia tutti i giorni…. ma di tutto questo, mi preme dire solo una cosa…
    lo voglio pure io un uomo che cambia le tende e nel farlo non pensi di perdere la sua dignità ecco… devo far leggere questo post a chi so io

  15. @ 1 = Cialtroni di tutto il mondo initevi !!

    @ 2 = Noi gatti abbiamo un'altra indifferenza. Che voi umani non ne avete neppure sentore.  Per questo vi sopportiamo

    @ 3 = Cercandoci, inevitabilmente.

    @ 4 = Infatti sono cinque anni che non so bene se sono io che ospito lui o é il contrario. Convivenza problematica.

    @ 5 = temo e pavento quel giorno e soprattutto gli inevitabili strascichi della lontananza. In cuor m non so se ci sarà un'altro felino, comunque sia.

    @ 6 = E' un tormento e sinceramente non trova spiegazione. Ne perlerò con il suo analista, un giorno o l'altro.

    @ 7 = Anche l'infoingarbo vorrebbe che si narrassero le sue storie di grande cacciatore. Di certo si é macchiato di qualche omicidio, ma come sempre nega. Tutto; anche l'evidenza

    @ 8 = C'é solo da imparare da loro. Anche quello.

    @ 9 = Grazie Hannah. Viene trattato come uno da casa. A volte ci si dimentica del suo mondo. Così diverso e così misterioso per noi.

    @ 10 = Credo che tenterà il gatto ad annusare la candeggina. Un modo come un'altro per indurlo ad un vizio.
    Meglio quello che la caccia al merlo ? Oh no

    @ 11 = Naturalmente, non poteva mancare neppure il tuo mentore, che non é riuscito a sottrarsi al fascino di quest'ombra elegante.
    Che dispensa il suo esserci, anche quando é altrove, senza darlo a vedere.

    @ 12 =  E sempre sia lodato. Nel frattempo lo stiamo allenando come nr. 8. Il giovane c'é e si farà.
    Palla da rugby? 
    Bhé diciamo che hai scherzato, ma ricorda … so dove abiti.  

    @ 13 = Parrebbe di sì !

    @ 14 = A volte mi fermo a guradare il suo sguardo, mentre fissa un non luogo o più semplicemente scruta l'orizzonte degli eventi. Neppure la mia più fervida immaginazione riesce ad arrivare là.
    Un punto indefinibile ed indefinito nei suoi occhi e nella sua mente.

    @ 15 = L'importante che oltre a leggerlo, lo capisca e lo metta in pratica.

  16. Si, siamo messi male. Per gli animali si fa di tutto…

  17. Amo gli animali, fra cui i gatti: però, eliminerei – se potessi – festa della mamma, del papà, dei fidanzati, dei cani, dei canarini e dei gatti.
    Resterebbe l'amore.

  18. @ 17 = forse é perché, conoscendo l'umanità, si apprezza di più l'animalità?
    Forse per quel grado di gratuità nel bene che ci vogliono, che da troppo tempo sfugge a noi umani.

    @ 18 = L'amore? Facciamogli festa allora. Tutti i giorni però.

  19. Ma Cape! Vuoi fare la festa all'amore?
    Già ce n'è poco…

  20. @ 20 = c'è festa e festa. Capisciammé !

  21. ahahah Anche i miei adorano la candeggina! Ci si rotolano per interminabili minuti! Spero solo che non faccia loro male…

  22. @ 22 = Non credo.
    Anzi vedo che quell'odore ha un effetto rilassante.
    Non ne capisco il motivo, ma tant'é.

  23. Sì: tutti i giorni!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: