CapeHorn

… Noi felicemente pochi. Noi questa banda di fratelli. Che mettono la faccia dove gli altri non mettono neppure un piede. – It ain't over till it's over

SENTIERI INCROCIATI – capitolo 9° – I^ parte

Mentre Mildred usciva il senatore Norton prese la parola.
         “ Adesso che ci siamo tutti, io direi di cominciare. Quello che dirò sarà strettamente confidenziale. Voi tre – indicò i tre giovani – siete stati scelti personalmente dal sottoscritto e da Earl, perché avete dato prova in Congresso della vostra integrità politica e morale. Cose assolutamente indispensabili per il caso che andrete a svolgere. In più ciascuno di voi ha qualità lavorative che crediamo indispensabili. Giusto, Gei”.
Il senatore annuì.
         “ Hai detto bene e io aggiungo: non vi venga in mente di dire qualcosa di ciò che udrete in questa stanza. Vi prometto che dopo non riuscirete neppure a trovare un posto da stura cessi nel più squallido motel di Corpus Christi. Mi sono spiegato?”.
Le collere e le promesse di Wingwrhit erano famose in tutta la capitale e entrare in competizione con lui era una faccenda maledettamente seria. I cadaveri politici non si contavano più oramai.
         “Bene. Ora sapete cosa potrà succedervi. Se avete obbiezioni fate ora. Dopo sarà tardi.”.
I tre giovani si accomodarono sulle sedie vicino al tavolo. Stokton, aprì una delle cartelle che vi si trovavano e impugnò la penna.
         “Io sono pronto.”. Gli altri due fecero altrettanto.
Norton iniziò.
         “Per dirla come il poeta: c’è del marcio al Congresso. Questa volta però è vera e propria cancrena. Il prossimo anno ci sono le elezioni e lo scenario è quello che sapete. I nostri ragazzi si stanno facendo ammazzare un po’ troppo e in troppe parti del mondo. L’economia, dopo i recenti tracolli, non è più quella di dieci anni fa. E’ un dato che è sotto gli occhi di tutti. Il problema è che qualcuno, al Congresso, sta giocando sporco e gioca pesante con le mafie. Con i cartelli messicani, con i russi e naturalmente con Cosa Nostra. Finché ci sono “sollecitazioni” attraverso certe lobby, può essere anche considerato “fisiologicamente disdicevole”. Sulle lobby la legge parla chiaro, ma non possiamo certo controllarle tutte e completamente. Diventa assolutamente inaccettabile e gravissimo che le fila del “gioco” siano tenute, governate e mantenute dagli accrocchi di cui sopra. Abbiamo avuto informazioni precise e inconfutabili che qualche membro del Congresso governa i processi d’immigrazione clandestina dal Messico. Con quei disperati entrano negli States droga e armi, che vanno a rifornire il mercato nero e da cui attingono anche terroristi. Quelli che stiamo combattendo. Il Segretario della Giustizia, in accordo e con l’appoggio del Presidente ha deciso di formare una commissione d’inchiesta per far luce su tutto ciò e soprattutto per mettere le mani sulle mele marce. Schiacciare gli scarafaggi che infestano le istituzioni e le infangano in maniera così disonorevole. Mi è stato affidato questo compito. Formare la commissione e lavorare per far piazza pulita. Lei Stokton è un brillante avvocato e so delle sue mire alla  Procura del Rhodes Island.  Da lei voglio un castello d’accuse, in base alle prove che raccoglieremo, inattaccabile davanti a qualunque Grand Giury. Lei Asthon è uscita del ghetto di Chicago ed è salita sino al vertice della sua azienda senza giocare sporco. Solo con le sue capacità ed è una delle cose che mi hanno fatto apprezzare il suo impegno. Un’azienda florida e senza praticamente licenziare nessuno. Di questi tempi io personalmente mi inchino. Preston. Il suo brevetto per un’industria praticamente ad impatto zero sta avendo molto successo, malgrado sia una voce nel deserto. La politica ecologica nazionale ha ancora diverse sofferenze, ma la sua è una cura che può aiutarla. Voi avete la tenacia delle vostre idee, avete fantasia, intuito, ragionate fuori dagli schemi consueti. Noi due, Earl ed io abbiamo il potere, le conoscenze e il denaro se occorre. Siamo due illusi che questa sia la nazione migliore al mondo e vogliamo che rimanga tale. Sia nel nostro, nel vostro e nell’altrui immaginario. Ho sempre difeso e continuerò a farlo, il sogno americano. Soprattutto voglio difendere l’integrità dell’America e non accetto che qualcuno dei suoi rappresentanti sia il peggior bandito di strada, che si sia mai incontrato. Nel pomeriggio incontreremo una persona che ci darà ulteriori informazioni sull’intero caso. Earl, hai qualcosa da aggiungere?”.
         “Eddy .. è ora di farci un goccetto, per festeggiare!.” Rispose il corpulento texano con un sorriso.
Annunci

Navigazione ad articolo singolo

12 pensieri su “SENTIERI INCROCIATI – capitolo 9° – I^ parte

  1. La vicenda si amplia, come piace a me. Duro e roccioso, il senatore. Mi è solo sfuggito se è Norton o Wingwrhit 🙂
    Come avevo già scritto in un commento precedente, credo che questa storia si avvii verso le top five, e forse oltre.
    Ben scritta e attenta alla suspance.

  2. Adesso vengono allo scoperto i personaggi del Congresso. Qualche spiraglio si apre sul loro ingresso e la storia si amplia. Si aprono praterie sulle quali può cavalcare con la tua immaginazione.
    Bene. Aspettiamo la seconda parte dopo il brindisi

  3. Bene. Sappiamo chi sono, e perchè sono lì. Sappiamo anche che almeno nel racconto c’è la volontà, da parte delle altre sfere, di “purificare” la politica. Ho la fondata impressione che qui, nella nostra realtà, questo manchi. Dobbiamo farla partire dal basso, questa volontà. Speriamo di riuscirci.

    • @ Brum = La speranza c’é. La volontà non manca. L’importante é crederci. Sia per quelli che vogliono il cambiamento che per che quel cambiamento lo devono vivere

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: