CapeHorn

… Noi felicemente pochi. Noi questa banda di fratelli. Che mettono la faccia dove gli altri non mettono neppure un piede. – It ain't over till it's over

E un altro mese é andato …

Un’altra musica é finita …  giusto per fare citazioni colte. Si miei cari, anche marzo sta attendendo con noncuranza alle ultime ore che gli spettano, poi si ripresenterà puntuale il prossimo anno. Facciamo un bilancio mensile? Ma anche no! Perché ammorbarci e ammorbarvi. In verità potrei. Certo che potrei. Una dotta relazione sull’attività di questo luogo. Specificando  chi, quando e perché ho avuto visitatori e commentatori. Potrei anche infilarci un bel diagramma. , un istogramma a rete. oppure a colonne, ovvero a torte per gli abbisognosi di zuccheri, anche se virtuali.

Però … No, non vi e non mi tedio indarno. Il passato ha fatto ciò che doveva. passare e per il futuro, avanza avvolto nel mistero, fatto di una sostanza impalpabile, imperscrutabile. Anzi non é fatto di nulla se non di quello che metteremo noi con il nostro essere per gli altri , se capita e, se capita altrettanto. per noi stessi.

Un dato però lo voglio evidenziare. Il post precedente ha raggiunto la bellezza di 143 commenti. Sembra sentirlo già fin d’ora: Prova a battermi ! Detto tra noi a una simile provocazione vien d’istinto rispondere: Ma … mi faccia il piacere … Mi faccia ! Un bel e chissene …. non vogliamo dirlo e sottolinearlo. Dunque che rimanga il record, sino a che qualcosa o qualcuno smuoverà interessi tali che quel numero sarà superato. O forse no. Rimarrà unico e solitario … y final. Proseguiamo dunque per queste poche ore che ci separano da una data che per alcuni é fonte di gaudio e sollucchero. Forse perché dotati di spirito, tale da smuovere ingegno, fantasia e un marcato desiderio di sbeffeggio. Giusto per suscitare ilarità, curiosità e saggiare un’altra volta la dabbenaggine che alberga nell’animo umano. Domani sarà il 1° aprile, giorno dedicato al pesce (Inteso come scherzo scherzoso e non esempio di fauna ittica in generale) e se non ricordo male c’é tra di noi chi, proprio in questo giorno si dedica alla nobile arte. Nel senso che fa scherzi e non che tira pugni, anche se , in fondo, un paio di sganassoni li darebbe volentieri e di persone degne di tanto sicuramente ne conosce. Vedremo.

Una novità però c’é. Tra venti giorni saranno 21.900 i giorni che festeggerò. Arriva come ogni anno, simile alla rate del mutuo, il compleanno.  21.900 giorni vi pare un calcolo difficile, va bene: facciamo 12 lustri. Vi ho semplificato la vita? Non sentite un miglioramento nella e della vostra esistenza? Ne sono convinto.

Naturalmente per festeggiare ancor meglio la ricorrenza il Pazzificio mi ha già regalato una bella notte inutile da sprecare inutilmente al lavoro. Sento voci tra di voi che mi ululano: Che culo !!!

Certo rispondo io, con un mesto sorriso. Ritrovo in ciò tutta la normalità della mia esistenza. e guarda il fato come é beffardo ed infingardo nei miei confronti. Stesso turno per il giorno del genetliaco della Leonessa e di Artemisia, la mia. Ormai sono leggenda, tra gli sfigati di questa terra. Il fatto però presenta la seguente singolarità: appartengo ad una schiera di eletti e dunque per certi verso sono un … ragazzo fortunato. Anche perché  se la vita comincia a quarant’anni ora sono in piena tempesta ormonale. Dovrei sentirmi addosso il ruggito dell’ormone impellente, l’urlo da cosacco imbufalito, da cinghiale infoiato, che mi percorre in ogni dove. Che mi squassa e travolge.  Invece il tempo, in questo caso mascalzone, mi ha ricordato proprio oggi di come la mia cervicale sia sempre ben presente e attenta. Di come debba interrompere il sonno notturno con una visita nel luogo eletto. Nel tòpos assoluto. Di quanto siano presenti i crampi, accenni di dolori reumatici vari, con contorno di sintomi dall’eziologia incerta e di esito sicuramente infausto e di come, per contorno, gli stravizi siano preclusi a prescindere. Insomma  … Mi girano  … I tòpoi !!!

E’ l’età che avanza, bellezza e a quanto pare non é lontanamente grande. Anzi, la si desidera nascondere o almeno celare.  (NON CI RIPROVATE !!!)

Alcuni si affannano a farlo con esiti quanto mai ondivaghi, però in cuor mio non ci tengo. L’età avanza. Faccia il suo corso, ho già troppi impegni , presi e da prendere, da soddisfare, troppe paranoie da coltivare e troppe battaglie da battagliare, prima fra tutte quella contro un nemico duro e difficile da battere: me stesso. Quindi non ho tempo per la lotta esteriore, visto che mi affanno con quella interiore e lì consumo le forze che mi rimangono.

Rileggo e mi accorgo che sto … bilanciando. Non é il caso.

Vorrei chiudere con una citazione colta, così come ho iniziato, ma non me ne viene nessuna … anzi no: non é tempo d’eroi, non lo é stato mai.

(Anche perché gli eroi sono tutti morti e in maniera tale da riempire le bocche altrui di parole. Molte volte vane e vuote, che però suonano bene alle orecchie degli oratori, forse perché sono le loro ed é bello sentire il suono della propria voce. )

Ad essere normali ci vuole tanto, ma tanto coraggio. A volte troppo.

Annunci

Navigazione ad articolo singolo

75 pensieri su “E un altro mese é andato …

  1. Senti, leggenda, non esagerare con gli urli, pensi forse di essere l’unico ad avere questi problemi? Metti a cuccia i tuoi ormoni tempestosi e rinsavisci. Come dice il poeta, ascolta…si fa sera… meglio ridimensionarsi.
    Cmq da un po’ di tempo in qua questi mesi schifosi passano troppo in fretta. Ma che avranno da correre? Va bene che si usa dire “correva l’anno” ma adesso si esagera.

    • @ S 11 = Assolutamente. Il fatto che si ripetano costantemente, questo si che mi da a pensare e dal pensiero alle parole, il passo é breve.
      Ormoni a cuccia? Ormai c’è il cartello: chiuso per fine attività 😛
      E poi mi hanno nominato: Ridimensionamento continuo.
      E’ bene che lo schifo si allontani a passo di carica.
      Poi non so … son tempi difficili, confusi e che lasciano dietro di se altrettanta confusione. A volte credo che siamo come spugne e che ne assorbiamo troppa di confusione.

  2. Guarda che i miei 12 lustri io li ho già archiviati, non da molto ma se ne sono comunque andati. Non mi strappo certo i capelli per quello e cerco di prendere quello che viene con leggerezza; non sempre ci riesco ma io comunque ci provo.
    Auguri per i tuoi prossimi 12 lustri!! ( se ti può consolare vai a vedere la mia ultima fatica in cucina; anche uno splendido piatto di pasta a volte aiuta….)

    • Sì usa dire che dietro un grande uomo c’e una grande donna. È vero e qui ne abbiamo la conferma. La grande donna c’è e tutta intera. E il grande uomo dov’è? C’è anche lui, sta caricando le batterie. .. ma dopo c’è ne farà vedere delle belle!
      E vai in cucina a vedere che c’è, sono curiosa!

      • @ S 11 = Mi scuso per il modo barbaro con cui WP mette le risposte ai vostri commenti.
        Sono messi come al solito a CZ2O.

        Che alle spalle, le mie, ci sia una grande donna non poteva essere diversamente. Artemisia, la mia é una grande donna. Già il fatto di sopportarmi la annovera tra coloro in odore di santità.

        Sì ricarico le batterie e non sempre la corrente arriva in giusta maniera e proporzione, ma prima o poi la luce sarà completamente verse e allora ritornerò ai vecchi fasti di un tempo.

        Oggi in cucina …. risotto con le zucchine. Non male!
        🙂

        • Evviva! Stasera lo cucino anch’io!
          W IL RISO!

          • @ S 11 = Sempre e comunque viva.
            A proposito, adesso esco a fare un po’ di spesa.Che tra un po’ ,arriva Artemisia e i fuochi sono spenti.

          • Bravo Cape. I fuochi vanno mantenuti accesi, magari a covare sotto la cenere, ma sempre all’erta… 😉

          • @ S 11 = Infatti. Adesso sobbolle il brodo per il riso, il quale fa buon sangue anche se abbonda sul volto e nella bocca degli sciocchi. Per cui sono stato corto con quello e … va bhè …. Un calo di zuccheri come si può brillantemente evincere e dato che sono in presenza di una signora, va da se che evinca prima Lei.

    • @ Lellat = Ecco … La leggerezza é un modo di vivere che non ho ancora affrontato. Chissà che per i prossimi 12 lustri non mi ci provi.
      Adesso, però, parliamo di cose serie … Piatto di pasta? Mi ci fiondo immediatamente.

  3. L’eroe è uno stupido che muore invano, diceva Brecht in qualcosa che non ricordo. Il normale è l’eroe vero, perché come hai detto ci vuole coraggio. E solo l’eroe ce l’ha.
    Dunque sei a 21900 meno 20 giorni dal fatidico giorno zero. E 21900 dall’altro estremo, anzi facciamo 30000 per fare cifra tonda (il computo degli anni te lo lascio).

  4. Bello, Maestro!
    Domani… forse, forse, arriva un pesce russo 😀

    • @ AB = Pescato nel Dniepr? O nel placido Don (Che ora andrebbe anche di moda)
      😛
      Grazie per il bello. Per voi tutti, tento solo di presentare il meglio

      • Sa che le dico Maestro? Non credo affatto che il riso abbondi sulla bocca degli stolti. Chi lo afferma è un invidioso micranioso cronico. Chi ride e sa ridere di sé stesso ha capito tutto.

  5. Eggià. L’età avanza. Non lo dica a me… che ho continuato a commentare nel post precedente (a proposito, i commenti raggiunti sono 200, neh!) senza accorgermi che ce ne fossero 2 nuovi.

  6. I lustri incombono, caro mio, e noi li lasceremo incombere, e che traccino pure i segni, come sulla corteccia di un albero antico. E che sarebbe forse la stessa cosa, un albero con la corteccia liftata ?
    E citazione per citazione, ci sono eroi anche oggi, come Luigi delle Bicocche…

    • @ Melo = E certo che li lasciamo scorrere. Che ci segnino così potremmo dimostrare, almeno a noi stessi che abbiamo vissuto. Bene o male, ma lo abbiamo fatto e tutto quello non andrà perduto. Per quelli per cui abbiamo contato e anche per quelli che ci hanno in qualche modo snobbato. Abbiamo attraversato le loro vite, come le loro hanno attraversato la nostra. Qualcosa resterà.

      ps: a naso orecchia un po’ “Blade Runner”, ma oggi é una giornata ventosa e c’é il sole e io mi sento un po’ epico. Saranno i 60 incombenti
      😛

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: