CapeHorn

… Noi felicemente pochi. Noi questa banda di fratelli. Che mettono la faccia dove gli altri non mettono neppure un piede. – It ain't over till it's over

Archivi per il mese di “aprile, 2016”

Il lonfo del venti aprile

Il Lonfo non vaterca né gluisce
e molto raramente barigatta,
ma quando soffia il bego a bisce bisce
sdilenca un poco e gnagio s’archipatta.

È frusco il Lonfo! È pieno di lupigna
arrafferia malversa e sofolenta!
Se cionfi ti sbiduglia e ti arrupigna
se lugri ti botalla e ti criventa.

Eppure il vecchio Lonfo ammargelluto
che bete e zugghia e fonca nei trombazzi
fa lègica busìa, fa gisbuto;

e quasi quasi in segno di sberdazzi
gli affarferesti un gniffo. Ma lui zuto
t’ alloppa, ti sbernecchia; e tu l’accazzi.

Quote rosso2.png

E sono sessantadue. Che uno poi dice che l’età … fà. Che cosa nin zo!

Ma fà!

Annunci

#Hashtag

Per curarmi frequento palestra e piscina. Con alterne fortune e secondo le sensazioni che mi regala quell’avanzo di corpo che mi è rimasto.

Ora, dopo  un attacco di sciatica, che a raccontarlo neppure Poe potrebbe essere più terrificante nel descriverlo, sono ritornato in palestra.

Il risultato è  stato il seguente:

  1.  #hashtag = Ho riscoperto muscoli che non credevo di avere.

  2. #hashtag = Molti li ho usati.

  3. #hashtag = Mi hanno procurato un dolore inutile.

  4. #hashtag = Ho invocato la morte.

  5. #hashtag = Comunque fosse e comunque arrivasse.

  6. #hashtag = Non mi ha cagato di pezza.

  7. #hashtag = La morte.

  8. #hashtag = Stronza !!!

Cosa c’entra l’hashtag. Niente, lo so. Il dolore rimane e il fanculo anche.

Questo per chiarire che la palestra non sempre è sinonimo di “mens sana in corpore sano” .

Corpore … Bhè … parliamone, ma ….  Anche no.

#Hashtag.

Navigazione articolo